Chi vive il sogno?

Join us here for some fun chit chat, or share your opinions on rumours and gossip in the news. Beginners and advanced Italian speakers are all welcome!
Post Reply
eliteglory
Posts: 17
Joined: Wed Aug 06, 2008 7:35 am

Chi vive il sogno?

Post by eliteglory » Tue Jan 25, 2011 8:44 pm

Sono andata in Italia per 7 settimane, e non era abbastanza tempo. Ho 21 anni e non ho nient'altro piano per il futuro, a parte ad andare in Italia di nuovo - e` il mio sogno (e il sogno di troppe altre persone, certo).

Chi abita in Italia? Ti piace? Ci sono alcuni problemi?

O d'altro parte, qualcuno vuole vivere in Italia come me? Perche`?

User avatar
-Luca-
Posts: 546
Joined: Thu Oct 07, 2010 3:08 pm
Location: Italia, Abruzzo

Post by -Luca- » Tue Jan 25, 2011 9:00 pm

Ciao :) vivo in Italia da 26 anni, praticamente da quando sono nato :P :P

L'Italia è un paese affascinante, pieno di storia, di culture diverse..
Gli italiani sono sempre cordiali, amichevoli, io mi trovo benissimo ;)

Ovvio però che ci sono anche cose che non vanno,
- troppi spaghetti : si, sono buoni, ma la pasta fa ingrassare
- troppa pizza : stesso discorso degli spaghetti
- euro : la vita costa cara, e causa dell'euro si vive ancora peggio.

ahhahahahahahahahah

Apparte gli scherzi, ti auguro di coronare i tuoi sogni!

Luca
Italians don't know what Caesar salad is !!

eliteglory
Posts: 17
Joined: Wed Aug 06, 2008 7:35 am

Post by eliteglory » Tue Jan 25, 2011 9:20 pm

Ahhh che fortuna! E mi sembri molto amichevole (:

E preferisco la pizza e la pasta piu` dei hamburger e le pattatine fritte. Che ingrassante! =P

In quale regione abiti?

maelström

Re: Chi vive il sogno?

Post by maelström » Tue Jan 25, 2011 11:24 pm

eliteglory wrote:Chi abita in Italia? Ti piace? Ci sono alcuni problemi?
Hai ragione quando dici che due mesi non sono abbastanza per conoscere l'Italia. Prima di trasferirsi qui, infatti, bisognerebbe informarsi su questo paese, sulla qualità di vita, sui TANTI problemi che ci sono e che, specie in questo periodo, vengono a galla (basta leggere qualunque quotidiano).
Dal punto di vista economico, l'Italia è ha un debito pubblico tra i più alti del mondo e, dopo Irlanda, Grecia, Portogallo e Spagna è il paese europeo più soggetto al rischio di fallimento. Il rischio di default nei prossimi tre anni è abbastanza elevato, per cui ti sconsiglio vivamente di fare progetti di vita qui, in questo momento. Dal punto di vista sociale, l'Italia è molto indietro rispetto ad altri paesi in termini di parità di diritti civili e la lotta per i diritti e la ricerca scientifica sono fortemente ostacolati dalla Chiesa, che qui, più che altrove, fa sentire la sua ingombrante presenza; esistono profonde spaccature tra Nord e Sud del paese; spaccature che forse finiranno per degenerare con il federalismo di prossima promulgazione. La situazione del lavoro è purtroppo molto critica in questo momento e c'è purtroppo anche una forte influenza delle organizzazioni mafiose ('Ndrangheta, Mafia, Camorra e Sacra Corona Unita) nell'amministrazione pubblica - sopratutto locale. Al momento, poi, il governo del paese è totalmente allo sbando e probabilmente si andrà a votare in primavera, con esiti molto incerti.
Insomma, non è davvero un bel momento per trasferirsi in Italia ;-)
Il consiglio, da italiano, che posso darti, è di aspettare e valutare MOLTO ATTENTAMENTE quel che accadrà nei prossimi tempi; segui per un po' di tempo le vicende italiane su dei giornali online come La Repubblica (www.repubblica.it), il Corriere della Sera (www.corriere.it), La Stampa (www.lastampa.it), Il Fatto Quotidiano (www.ilfattoquotidiano.it) e decidi magari di soggiornare per un periodo più lungo di sette settimane (magari un anno) in questo paese, in modo da conoscerlo meglio e ponderare con più elementi una eventuale vita qui. Io ho visto persone straniere scappare a gambe levate dopo appena un anno.
L'Italia purtroppo non è soltanto sole, mare, arte e buon cibo. Quella è solo la copertina :-)

eliteglory
Posts: 17
Joined: Wed Aug 06, 2008 7:35 am

Post by eliteglory » Wed Jan 26, 2011 1:11 am

Che bei consigli, maelström! Non so molto della situazione politica in Italia al momento, ma so che non va bene. Studio la storia d'Italia in classe, non l'Italia allora. Ma l'informazione che mi hai datto e` buona.

I problemi di cui hai scritto - sono presenti nella vita di ogni giorno? Non voglio dire in un grande senso, nei giornali, le notizie, ecc. - ma se si viaggia in Italia per forse tre mesi, questi problemi sarebbero un problema per il viaggiatore? Mi dispiace - ho capito ma voglio chiarificare.

Al momento, sono d'accordo con te nel fatto che allora non e` un buon'idea di transferirsi in Italia - ma voglio andare in Italia per un po' dopo mi laureo (e forse, nel futuro lontano, per un piu` grande periodo). Dici che dovrei studiare i giornali e la situazione, e poi decidere se e` un buon'idea per me?

User avatar
-Luca-
Posts: 546
Joined: Thu Oct 07, 2010 3:08 pm
Location: Italia, Abruzzo

Post by -Luca- » Wed Jan 26, 2011 8:48 am

Maelstrom, così fai scappare chiunque....Alle tue parole verrebbe in mente anche me di trasferirmi altrove all'estero !.

La fai troppo tragica.
Credo che tu abbia un po' esasperato la situazione Italiana.

Problema lavoro c'è, c'è molta crisi da una paio d'anni a questa parte.... Ma c'è anche da dire che l'italiano medio si sta "aristocratizzando", e molti lavori manuali preferisce non farli nonostante lo stato di disoccupazione.
Lasciamo stare il tasto mafia almeno qui sul forum : tema dibattuto migliaia di volte. E' così che gli stranieri tendono poi a fare l'associazione "Italia, spaghetti, pizza, mafia, etc etc"

Dici che l'Italia sta MOLTO indietro per la lotta ai diritti civili. Dici sul serio? Diciamo che si combatte ogni giorno per tenerci stretti i diritti civili, più che per conquistarli.

Leggere i quotidiani per farsi un'idea su di un paese è fuorviante.. E' un suggerimento che io non darei facilmente. I giornali parlano di cronaca ed attualità... ma sono come la Bibbia : bisogna interpretarli prima di arrivare a conclusioni. Nessuna persona si convincerebbe a trasferirsi in un qualsiasi paese dopo aver tenuto sott'occhio per mesi i quotidiani del posto.

Ogni paese ha una copertina. La copertina mostra spesso cose positive. E' solo leggendo all'interno che si può dedurre qualcosa. Questo vale per tutte le nazioni del mondo.

Non facciamo passare l'Italia per un paese pieno di problemi, in cui la gente soffre e sta male. NO.
L'Italia è un paese come tutti, con tanti pregi ed altrettanti difetti.

Infine cara eliteglory,
Il mio consiglio è di permanere qui in Italia più tempo possibile : imparerai la lingua, e farai tanta esperienza. Solo vivendo in Italia potrai farti un'idea con i tuoi occhi di come ci si vive. Se sarà di tuo gradimento, potra soggiornare epr più temo, e perchè no, trasferirti per qualche anno. :)

Vivrai le cose sulla tua pelle, e ti renderei conto per alcuni versi che l'Italia è meglio di quanto si dice, mentre per altri è peggio.
Come tutti i paesi del mondo.

Un caro in bocca al lupo
Last edited by -Luca- on Wed Jan 26, 2011 8:52 am, edited 1 time in total.
Italians don't know what Caesar salad is !!

maelström

Post by maelström » Wed Jan 26, 2011 8:51 am

eliteglory wrote:I problemi di cui hai scritto - sono presenti nella vita di ogni giorno? Non voglio dire in un grande senso, nei giornali, le notizie, ecc. - ma se si viaggia in Italia per forse tre mesi, questi problemi sarebbero un problema per il viaggiatore?
Sono due domande diverse :)
La risposta alla domanda se questi problemi si accusano nella vita di tutti i giorni è indubbiamente "sì". Un paese tra i più corrotti del mondo, con una classe politica fortemente immatura, in cui non c'è crescita economica, in cui c'è una forte infiltrazione criminale nell'amministrazione pubblica e privata, in cui c'è un tasso di disoccupazione giovanile del 29%, in cui c'è una spesa pubblica incontrollata, in cui si evadono le tasse su più del 50% del reddito imponibile, ecc... ecc... ecc..., è un paese che, nella vita di tutti i giorni, risulta paralizzato, con dei cattivi servizi, malfunzionamenti, disagi gravi. Al Sud, poi, questi problemi si accusano più che al Nord, che è invece la parte più produttiva del paese.
Se questa situazione si riveli problematica per un turista intenzionato a viaggiare per soli tre mesi, è tutto un altro discorso. Fino a quando non cercherai una vera e propria integrazione nel tessuto sociale ed economico italiano, potrai stare ben alla larga da certi problemi. Invece, un periodo più lungo (uno, due, tre anni) ti porrà sempre più in contatto con la società, te la farà conoscere meglio, con tutti i suoi pregi e difetti.
Un viaggiatore, per soli 3 mesi, vede poco o nulla del paese vero. Magari rimane affascinato dai luoghi artistici (l'Italia possiede il 60% del patrimonio artistico mondiale), dal clima, dal cibo, dal caffè, magari anche dal calore di certe persone, e si fa l'idea che l'Italia sia quella. La verità, purtroppo, è un'altra, e si scopre soggiornando qui per periodi sufficientemente lunghi. Se vuoi venire qui da turista, fallo pure e non preoccuparti troppo di ciò che ho scritto nei miei messaggi; se, invece, sei intenzionato a trasferirti qui, allora presta maggiore attenzione, segui un po' più da vicino la situazione italiana e assicurati di sapere bene cosa stai facendo. Io capisco che una persona che discende da nonni o bisnonni italiani sente l'esigenza di riscoprire la "terra dei padri", ma non bisogna dimenticarsi che, quei padri, dalla loro terra sono scappati :)

maelström

Post by maelström » Wed Jan 26, 2011 9:07 am

Luca84 wrote:La fai troppo tragica.
Credo che tu abbia un po' esasperato la situazione Italiana.
Non è così. Ci vuole un bel coraggio a dire che "la faccio tragica", considerando la situazione italiana attuale. Sei sicuro di vivere in questo paese? Io non ho esasperato niente. I numeri che tiro fuori sono ben documentati ovunque, persino sui siti governativi. Informati.
Luca84 wrote:Problema lavoro c'è, c'è molta crisi da una paio d'anni a questa parte....
La crisi del lavoro in Italia è precedente ai due anni di crisi mondiali. La situazione è solo diventata più acuta.
Luca84 wrote:Lasciamo stare il tasto mafia almeno qui sul forum : tema dibattuto migliaia di volte

No, io non lascio stare questo tasto, se qualcuno mi chiede quali sono i problemi dell'Italia. In Italia esistono diverse organizzazioni mafiose e sono ben infiltrate nel tessuto economico. La loro presenza influenza eccome la vita di tutti i giorni. Questa è la verità.
Luca84 wrote:Dici che l'Italia sta MOLTO indietro per la lotta ai diritti civili. Dici sul serio?

Certo che dico sul serio. Basta vedere quel che accade per la libertà d'espressione e di stampa, le decisioni sul fine vita, la vita tra coppie non ufficiali, le pari opportunità per gli omosessuali, la libertà religiosa, la gestione di una maternità, ecc.. ecc..
Luca84 wrote:Leggere i quotidiani per farsi un'idea su di un paese è fuorviante..

Non lo è affatto. Stai scherzando? Quelli che ho citato sono i tre maggiori quotidiani nazionali, che, quale che sia l'endorsement, raccontano fatti. Chi vuol vivere in questo paese ed è all'estero, fa bene ad informarsi su ciò che accade qui e per farlo, non c'è via migliore che affidarsi ai quotidiani.
Luca84 wrote:Non facciamo passare l'Italia per un paese pieno di problemi, in cui la gente soffre e sta male. NO.

L'Italia non è un paese come gli altri. Se dici questo, sei tu che stai fuorviando. L'Italia ha oggettivamente più problemi di altri paesi (basta guardare le classifiche fatte da organismi super partes internazionali). D'altronde basta vivere qui e aver vissuto da qualche altra parte, per rendersene conto. Io, poi, non ho mai scritto che l'Italia è un paese "in cui la gente soffre e sta male". Questo è quello che hai dedotto tu, per cui ti invito a rileggere con più attenzione quanto ho scritto. Io ho scritto cose vere, tirando peraltro fuori dei numeri. Se le vuoi contestare, allora fallo con cognizione di causa, altrimenti accetta che quella è la realtà.

Ti ricordo che io ho consigliato ad eliteglory di valutare bene cosa fare e magari soggiornare qui per un po' di tempo, più lungo di un paio di mesi. Non le ho consigliato di starsene a casa sua. Non puoi parlare bene del tuo paese solo perché ne sei affezionato; devi dire la verità e la verità è che l'Italia è un paese pieno di problemi.[/i]

User avatar
-Luca-
Posts: 546
Joined: Thu Oct 07, 2010 3:08 pm
Location: Italia, Abruzzo

Post by -Luca- » Wed Jan 26, 2011 10:12 am

Vedo che il discorso ti accalora parecchio, e credo che questo ,se portato avanti , possa andare per le lunghe.
Vivo in italia, ho viaggiato, e mi rendo benissimo conto delle problematiche italiane. Probabilmente però tu parli con un pizzico di pessimismo o rancore verso la nostra istituzione.
Non voglio andare oltre, si andrebbe a discutere :)
Non parlo di politica su internet.
Essa divide, non unisce mai.

Mi chiamo fuori ( a new idiom for english speakers :) )

Luca
Italians don't know what Caesar salad is !!

maelström

Post by maelström » Wed Jan 26, 2011 10:56 am

Luca84 wrote:Probabilmente però tu parli con un pizzico di pessimismo o rancore verso la nostra istituzione
Nessun pessimismo e nessun rancore. La situazione italiana è sotto gli occhi di tutti. Tu probabilmente parli senza essere sufficientemente informato. Il mio si chiama realismo. Mantieni la tua visione del paese, ed io manterrò la mia, che è assolutamente realistica. Purtroppo viaggiare e vivere in un paese non è sufficiente a conoscerlo approfonditamente. Bisogna informarsi (il che implica saper informarsi). C'è poco su cui discutere.

User avatar
-Luca-
Posts: 546
Joined: Thu Oct 07, 2010 3:08 pm
Location: Italia, Abruzzo

Post by -Luca- » Wed Jan 26, 2011 12:01 pm

maelström wrote:
Luca84 wrote:Probabilmente però tu parli con un pizzico di pessimismo o rancore verso la nostra istituzione
Nessun pessimismo e nessun rancore. La situazione italiana è sotto gli occhi di tutti. Tu probabilmente parli senza essere sufficientemente informato. Il mio si chiama realismo. Mantieni la tua visione del paese, ed io manterrò la mia, che è assolutamente realistica. Purtroppo viaggiare e vivere in un paese non è sufficiente a conoscerlo approfonditamente. Bisogna informarsi (il che implica saper informarsi). C'è poco su cui discutere.
Rispetto le tue opinioni, pur non condividendole..

Ave a te o maelstrom !
Italians don't know what Caesar salad is !!

maelström

Post by maelström » Wed Jan 26, 2011 12:22 pm

Luca84 wrote:Rispetto le tue opinioni, pur non condividendole
Poco di ciò che ho scritto costituisce un'opinione, ma continuare a cercare di fartelo capire è probabilmente uno spreco di tempo.

User avatar
-Luca-
Posts: 546
Joined: Thu Oct 07, 2010 3:08 pm
Location: Italia, Abruzzo

Post by -Luca- » Wed Jan 26, 2011 4:47 pm

Ora credo che tu stia esagerando.

Io rispetto la tua visione delle cose, tu rispetta cortesemente la mia senza denigrare la mia capacità di "saper informarmi".

Abbiamo 2 visioni della realtà un pochino diverse. non per questo si deve arrivare a discutere.

Grazie mille .

Luca.

Sorry eliteglory, we filled your thread with our posts :(
Italians don't know what Caesar salad is !!

maelström

Post by maelström » Wed Jan 26, 2011 4:54 pm

Luca84 wrote:Ora credo che tu stia esagerando
Niente affatto. Non si tratta della mia visione delle cose. Io ho tirato fuori dei numeri precisi; è per questo che non accetto la tua contestazione, specie se parli di pessimismo, rancore, esasperazione e sciocchezze varie. Se tu affermi che qualcuno sta esagerando, devi essere in grado di dimostrarlo, tirando fuori altrettanti dati che contestino le affermazioni del tuo interlocutore, altrimenti non puoi parlare di opinioni. Mi spiace, nulla di personale, ma è una regola dialettica precisa.

In quanto alle tue scritte a caratteri cubitali in rosso: chiedi scusa per te stesso. Non usare "our posts".

User avatar
-Luca-
Posts: 546
Joined: Thu Oct 07, 2010 3:08 pm
Location: Italia, Abruzzo

Post by -Luca- » Wed Jan 26, 2011 5:07 pm

Maelstorm.......e basta dai.
Italians don't know what Caesar salad is !!

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests