Welcome (back!) :: Benvenuti (ben tornati!)

Are you a new member on Impariamo.com? Or perhaps you signed up a while ago, but you haven't posted yet? Introduce yourself here!
Post Reply
User avatar
Mindy
Posts: 766
Joined: Wed Sep 29, 2004 2:08 pm
Location: Virginia
Contact:

Post by Mindy » Tue Nov 02, 2004 8:10 pm

Paladino,

sei molto gentile offrire di aiutarci!

Adesso tu sai qualcosa di noi, ma perche non ci racconti un po' di te? So che sei di Milano, e che sei un consulente (l'hai scritto nel tuo Profile). Che servizi offri da consulente? Dove vivi a Milano? Io ho vissuto in un appartameto a ringhiera in Viale Bligny, e ho lavorato in uno studio legale in Via Borgonuovo (vicino a Via Napoleone). Mi e' piaciuto tantissimo vivere a Milano - e' una citta' cosi' piena di vita!

E allora - che cosa ci racconti? :D

--Mindy

User avatar
Amela
Posts: 259
Joined: Wed Sep 29, 2004 8:47 pm
Location: Alaska
Contact:

Post by Amela » Tue Nov 02, 2004 8:21 pm

Ciao Paladino,

D'accordo con Mindy, ci racconti un pò di te. Conosci un uomo con il cognome Batro? Ha usato a scrivere su questo sito, anche vive a Milano. Scrivi come lui. . . Ma Milano è una grande città, probabilamente lo non conosci.

Amy

paladino
Posts: 82
Joined: Sat Oct 30, 2004 12:46 am
Location: Milano
Contact:

Post by paladino » Tue Nov 02, 2004 9:31 pm

Amela wrote:Ciao Paladino,

D'accordo con Mindy, ci racconti un pò di te. Conosci un uomo con il cognome Batro? Ha usato a scrivere su questo sito, anche vive a Milano. Scrivi come lui. . . Ma Milano è una grande città, probabilamente lo non conosci.

Amy
Ma certo...

Mi chiamo Roberto Michele
Sono nato a Milano nel 1948
Diplomato in elettronica industriale
Laureato in fisica dello stato solido


Lavoro come consulente dei sistemi ERP
Sono sposato, due figli uno di 28 anni laureato in informatica, la seconda di 23 laureate in lingue (laurea breve)
Vivo a Milano


Sono un chiacchierone, cioè mi piace parlare (scrivere) con la gente, mi piace che la gente ami l'Italia e l'italiano e, se posso, collaboro volentieri per farla conoscere.

Ho lavorato per una società americana per 1,5 anni soffrendo molto nel parlare inglese perchè in Italia le lingue anticamente si studiavano male (oggi non so) poi ho lavorato 7 anni per un gruppo bancario inglese, dove ho imparato a parlare inglese (male con un netta pronuncia italiana).

Dopo aver imparato a parlare inglese ho perso il timore reverenziale verso le lingue e ho ripreso a parlare spagnolo, parlicchio un pò di francese ed ho imparato buongiorno e buonasera, cona qualche altra parola in una decina o più di lingue.
Parlare una lingua avvicina la gente e mostra a chi la parla un mondo nuovo, io dico sempre , è come una casa dove si aprono delle finestre in più e si hanno panorami diversi.

Per me la cultura è figlia del confronto, non esiste uan vera cultura se non si può controllare e verificare contro un'altra.

Se posso, cercodi mostrare il mio paese dall'interno, trasmettendo il mio modo di sentirmi e vivere italiano.
Il mio concetto di lingua non è una sequenza ininterrotta di simboli o parole ma un universo colorato di suoni, di sapori, di gesti, di vibrazioni ed emozioni.

Mi fermo qui, perchè, forse sarà difficile capirmi, e lo faccio con un sorriso.

Image

ps. si vede ???
No, non conosco nessuno con tal cognome, per me insolito
Paladino

User avatar
Mindy
Posts: 766
Joined: Wed Sep 29, 2004 2:08 pm
Location: Virginia
Contact:

Post by Mindy » Wed Nov 03, 2004 2:24 am

Grazie per questa presentazione bellissima e molto completa! :D L'unica cosa che manca e' la spegazione del tuo nome "Paladino". Mio marito ha dovuto spiegarmelo.....perche' non lo speghi agli altri? Mi piace troppo! :wink:

--Mindy

User avatar
disegno
Posts: 1429
Joined: Wed Sep 29, 2004 6:54 pm
Location: San Francisco
Contact:

Post by disegno » Wed Nov 03, 2004 3:46 am

Parlare una lingua avvicina la gente e mostra a chi la parla un mondo nuovo, io dico sempre , è come una casa dove si aprono delle finestre in più e si hanno panorami diversi.
[/quote]

Bella! Sono d'acordo! Sei molto poetico. Sono contenta di conoscerti meglio.

Mi piace la foto del cattedrale. Però il mese scorso l'ho trovato nascosto da vista con l'impalcatura. Non di meno, mi ha tolta il fiato stare vicino un edificio così magnifico. Mi sono divertita la mostra delle grande foto (del mondo visto dal cielo) nel viale davanti il duomo. Le hai viste? Eravamo a Milano per un breve periodo alla fine del nostro viaggio. Abbiamo mangiato al Ristorante Al Mercante vicino il duomo. Era una sera triste perchè era l'ultima prima di ritornare a casa.

Trovo la gente di Milano gradevole...Conosco una bella coppia di Milano che adesso abitano vicino a me. Siamo buoni amici. Loro mi aiutano con la lingua e i nostri figli giocano spesso insieme. Conosco bene un'altra donna di Milano (ci siamo conosciute prima tramite l'internet) poi si è trasferita a San Francisco per sposare il suo fidanzato americano. Ci vediamo alcune volte ogni mese. Loro fanno una ceremonia civile qui negli Stati Uniti, però l'anno prossimo avranno una grande ceremonia in Italia. Chi sa? Forse ritorneremo anche noi l'anno prossimo per festiggiare con loro in Italia! Posso sognare.....Ciao Melissa

paladino
Posts: 82
Joined: Sat Oct 30, 2004 12:46 am
Location: Milano
Contact:

Post by paladino » Wed Nov 03, 2004 10:38 am

Mindy wrote:Grazie per questa presentazione bellissima e molto completa! :D L'unica cosa che manca e' la spegazione del tuo nome "Paladino". Mio marito ha dovuto spiegarmelo.....perche' non lo speghi agli altri? Mi piace troppo! :wink:

--Mindy
Perchè tendo a difendere quello che reputo giusto, anche se non è conveniente.

Da piccolo ero affascinato dia racconti di Re Artù, da Lancillotto, e dal Paladino Orlando che morì nelle gole di Roncisvalle.

Usando le parole dell'Alfieri nel suo Saul (sono difficili , è itliano antico)

Qui freno al corso
a cui tua man mi ha spinto
onnipossente Iddio tu vuoi ch'io ponga ??
Io qui starò. Di Gelboè son questi i monti
or campo ad Israel..

Che vuoi son fatto così...
Paladino

User avatar
Mindy
Posts: 766
Joined: Wed Sep 29, 2004 2:08 pm
Location: Virginia
Contact:

Post by Mindy » Wed Nov 03, 2004 7:15 pm

Perchè tendo a difendere quello che reputo giusto, anche se non è conveniente.
Paladino (continuo a chiamarti cosi' anche se so il tuo vero nome adesso! :D ) - grazie della spegazione! A proposito, "paladino" si traduce come "champion" in inglese.

Melissa - sono sempre gelosa di tutte le amicizie che sei riuscita a fare con cosi' tanti italiani in zona! Dovrei anch'io impegnarmi a conoscere altri italiani qua a Washington - non so perche' mi sia cosi' dificile trovarli! :roll:

User avatar
disegno
Posts: 1429
Joined: Wed Sep 29, 2004 6:54 pm
Location: San Francisco
Contact:

Post by disegno » Thu Nov 04, 2004 6:55 am

Mindy wrote:sono sempre gelosa di tutte le amicizie che sei riuscita a fare con cosi' tanti italiani in zona! Dovrei anch'io impegnarmi a conoscere altri italiani qua a Washington - non so perche' mi sia cosi' dificile trovarli! :roll:
Ciao Mindy, sarebbe bello se tu abiti vicino a San Francisco. Tramite Roberta conosco un grande gruppo delle donne italiane che vivono non lontano dal mio quartiere. Usciamo insieme ogni mese (senza i mariti) per cena. Penso che ci siano tanti Italiani nella zona della baia a causa della industria di tecnologia a San Jose e Silicon Valle. Tutti i mariti lavorono nel campo di computer ecc. Questo proprio gruppo delle donne italiane si incontrono anche ogni settimana al parco con i loro bambini per dare i bambini l'opportunità di parlare, giocare insieme e sentire la lingua italiana. Io non participano nei incontri per i bambini, perchè il mio bambino non parla italiano (e devo lavorare nei pomeriggi!). Penso sempre che tu e i tuoi bambini sareste divertivi in questo gruppo!

Hai mai provato http://www.meetup.com/ un sito dove le persone con le stesse interesse, che vivono nella stessa città, possono trovarsi. Un'altra organizzazione è World Affairs Council. Tramite questo gruppo ho conosciuto un piccolo gruppo degli amici che hanno le cene dove le persone devono parlare in Italiano. Mia amica Barbara ha trovato un altro gruppo che incontrarsi ogni mese a San Francisco per cena. Non posso participare in tutte queste cene...qualche volte sono impegnata con la famiglia e altre volte non è possibile per me di andare a San Franciso di sera perchè la città è un po' della distanza dalla casa...ma ogni volta che io participo, incontro qualcuno nuovo e interessante e la rete continua a crescere...Melissa

paladino
Posts: 82
Joined: Sat Oct 30, 2004 12:46 am
Location: Milano
Contact:

Post by paladino » Thu Nov 04, 2004 9:58 am

Mindy wrote:
Perchè tendo a difendere quello che reputo giusto, anche se non è conveniente.
Paladino (continuo a chiamarti cosi' anche se so il tuo vero nome adesso! :D ) - grazie della spegazione! A proposito, "paladino" si traduce come "champion" in inglese.

Melissa - sono sempre gelosa di tutte le amicizie che sei riuscita a fare con cosi' tanti italiani in zona! Dovrei anch'io impegnarmi a conoscere altri italiani qua a Washington - non so perche' mi sia cosi' dificile trovarli! :roll:
Grazie, non lo sapevo..in italiano paladino suona come campione di onestà, difesa dei deboli, ecc.

I would like to be a champion.
Paladino

User avatar
Mindy
Posts: 766
Joined: Wed Sep 29, 2004 2:08 pm
Location: Virginia
Contact:

Post by Mindy » Fri Nov 05, 2004 2:27 am

Melissa - sei brava a far sempre crescere la tua rete di conoscenze! C'e' un gruppo di Meetup che sembra molto attivo a Washington, ma sembra che siano tutti americani. Forse mi presentero' alla prossima riunione per vedere di prima persona. L'unico problema e' che si trovano la sera in citta', e di solito dopo un lungo giorno di lavoro (sia in ufficio che a casa) sono distrutta e non ho nessuna voglia di avviare verso DC per le 9:00 di sera! :oops:

Paladino - si', intendevo "campione" di onestà, difesa dei deboli, ecc. "Champion" vuol dire anche queste cose!

User avatar
charlene
Posts: 430
Joined: Fri Oct 08, 2004 12:26 pm
Location: virginia

Post by charlene » Sat Nov 06, 2004 2:25 am

Ciao Paladino,
Ho capito...grazie. Ma perche "IO faccio" e non "faccio io"? Per dare enfasi a me? (sono curiosa.)
Charlene
Last edited by charlene on Sat Nov 06, 2004 3:14 am, edited 1 time in total.
Charlene

User avatar
charlene
Posts: 430
Joined: Fri Oct 08, 2004 12:26 pm
Location: virginia

Post by charlene » Sat Nov 06, 2004 3:05 am

Mindy,
Sono anch'io gelosa di Melissa. La mia ex insegnante (Ceti Mangano) ha parlato di iniziare un "club" italiano. Vuole organizzare un gruppo compreso degli studenti d'italiano, che vorreberro discutere i teme italiani come gli ultimi film italiani, i libri italiani, e i ristoranti italiani a vicino, ecc. Sarebbe una volta ogni mese, e in modo di "pot luck". Quando mi ha parlato di quest'idea, era in stato di restaurando casa sua. Communque ha detto che organizzera questo gruppo dopo il restauro e finito. Ceti abita a Vienna. Penso che sia troppo lontano da casa tua. Se quest'idea ti interessa, ti scrivero dopo Ceti prende contatto con me.
Charlene
PS Forse quest'idea non ti interessa perche ho appena visto il tuo ultimo messagio che c'e un gruppo simile a Washington, e tutti sono americani.
Charlene

paladino
Posts: 82
Joined: Sat Oct 30, 2004 12:46 am
Location: Milano
Contact:

Post by paladino » Sun Nov 07, 2004 10:03 am

charlene wrote:Ciao Paladino,
Ho capito...grazie. Ma perche "IO faccio" e non "faccio io"? Per dare enfasi a me? (sono curiosa.)
Charlene
In italiano, ma in molte lingue, prima viene il pronome (il soggetto), poi il verbo.

Faccio io,si usa solo in alcune espressioni dove si voglia enfatizzare il soggetto, per esempio.

Chi cucina oggi ?? Lo faccio io !!!

In caso contrario l'espressio è di tipo dialettale.

In ogni caso in italiano si capisce.
Paladino

paladino
Posts: 82
Joined: Sat Oct 30, 2004 12:46 am
Location: Milano
Contact:

Post by paladino » Mon Nov 08, 2004 12:06 am

charlene wrote:Ciao Paladino,
Ho capito...grazie. Ma perche "IO faccio" e non "faccio io"? Per dare enfasi a me? (sono curiosa.)
Charlene
La curiosità è l'anticamera del progresso.

La coniugazione del verbo è la seguente:
io faccio
tu fai
egli fa
noi facciamo
voi fate
essi fanno


Quindi se voglio dire I do it devo dire Io lo faccio, dove lo è il complemento oggetto, io il soggetto, faccio il verbo.

Se invece voglio puntare l'attenzione sul soggetto, lo sposto in ultima posizione.

Io lo faccio (frase normale)
Lo faccio io ( frase in cui si fa ricadere l'azione sul soggetto)

esempio

Who does it ?
I do it !!!!!

Sai che io sono sempre stato colpito dagli orientali da giovane, forse vedendo il film "l'amore è una cosa meravigliosa"e leggendo la trilogia La buona terra di Pearl Buck.

Mia moglie da giovane aveva uno strano taglio degli occhi,come fosse un'orientale, ed i miei figli da piccoli anche, tanto che una volta una giapponesina aveva voluto mio figlio in una foto con il suo gruppo.

Ciaooooo
Paladino

User avatar
Mindy
Posts: 766
Joined: Wed Sep 29, 2004 2:08 pm
Location: Virginia
Contact:

Post by Mindy » Mon Nov 08, 2004 2:58 pm

Charlene,

grazie per il tuo messaggio e dell'offerta di presentarmi agli studenti del tuo insegnante! Sto pero' fondamentalmente cercando altri italiani che sono venuti negli USA dall'Italia come gli amici italiani della Melissa, e quindi possono parlare l'italiano con noi ma anche condividere le esperienze di vivere in America dagli occhi di un'italiano. A proposito, hai mai sentito del libro "Un Italiano in America" di Beppe Severgnini? E' veramente divertente!

Italian Version: Un Italiano in America

English Version: An Italian in America

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest